Guida ai glossari

Per i propri glossari Glossapedia adotta il sistema di classificazione per settori di Eurovoc, il thesaurus multilingue dell’Unione europea, usato anche per le schede di IATE, il database terminologico delle istituzioni europee.
Eurovoc è consultabile online in 23 lingue e il suo sistema di ricerca permette di verificare per un argomento la corretta classificazione.

Nella homepage vengono mostrati i 5 glossari più recenti per ogni settore. A fianco del nome del settore è indicato il numero dei glossari presenti: per ottenere l’elenco completo bisogna cliccare sul nome del settore.

Per rendere più facile la consultazione, alla classificazione per settori, Glossapedia affianca un sistema di tag per descrivere gli argomenti generali dei glossari, visualizzata come tag cloud.
La barra di ricerca inoltre permette la ricerca libera sui titoli e sui testi dei post.

Per ogni glossario si danno informazioni circa gli autori, l’anno di realizzazione, le lingue presenti e il n. di voci e,quando possibile, una descrizione del glossario a cura degli autori.
I glossari sono generalmente in excel e seguono un modello di base scientifico. Per alcuni glossari è disponibile anche un file zip con file aggiuntivi (immagini, cache di siti web, documentazione,ecc.) che permettono di approfondire l’argomento.
Nei glossari più vecchi troverete classificazioni di dominio diverse da Eurovoc, in particolare quella ormai obsoleta di Eurodicautom, il database terminologico dell’Unione europea, che ha preceduto IATE.

La maggior parte dei glossari è stata realizzata dagli studenti della magistrale in Traduzione della Civica Scuola Interpreti e Traduttori “A.Spinelli” di Milano.

LEAVE A COMMENT