glossario Colori del mantello del gatto persiano

  36 SCIENZE

Il glossario Colori del mantello del gatto persiano raccoglie i vari tipi di disegno e di colorazione del mantello del gatto persiano, anche se molti di questi possono essere presenti in altre razze. I vari disegni del mantello possono combinarsi con i vari colori in un numero infinito (o quasi) di possibilità. Il glossario raccoglie le categorie adottate dalla GCCF e dalla CFA nella classificazione dei gatti persiani.

La prima esposizione ufficiale felina ebbe luogo il 13 luglio 1871 al Crystal Palace di Londra e  la prima associazione felina fu il National Cat Club (nel 1887), poi sostituito nel 1910 dal Governing Council of the Cat Fancy (GCCF), ancora oggi attivo. L’interesse per i gatti e per le esposizioni si diffuse rapidamente in Europa e negli Stati Uniti. Il 5 maggio del 1985 si tenne una grande esposizione al Madison Square Garden di New York, organizzata sul modello inglese. L’associazione felina più importante in America è la Cat Fanciers Association (CFA), che compare tra le fonti del glossario insieme al GCCF. Questi cenni storici servono a capire perché molti termini usati in questo campo sono in lingua inglese, pur esistendo una traduzione italiana. In italiano si usano spesso termini inglesi, ma “al contrario”: ad esempio, quello che in inglese si chiama mackerel tabby in italiano è definito per lo più come tabby mackerel.

Susanna Ranieri

 

36 Colori Mantello Del Gatto Persiano
36 Colori Mantello Del Gatto Persiano
36_colori mantello del gatto persiano.xls
Version: 2006
78.0 KiB
304 Downloads
Dettagli

 

LEAVE A COMMENT