glossario Linguaggio dei complottisti Covid-19

  28 QUESTIONI SOCIALI

Il glossario Linguaggio dei complottisti Covid-19 è incentrato sulla ricerca di termini legati alle teorie negazioniste e complottiste che si sono diffuse in seguito al dilagare della pandemia da Covid-19. Affrontare il tema da questo punto di vista ci ha permesso di comprende meglio i dibattiti, le definizioni e gli articoli online che, in un momento storico così delicato e complesso quale quello generato dalla pandemia in atto, mettono in discussione gran parte delle informazioni ufficiali e scientifiche che trattano la problematica.

Abbiamo analizzato il linguaggio utilizzato in questi settori dai sostenitori attivi di queste tesi, appoggiandoci parallelamente anche al linguaggio di coloro che invece come scopo hanno quello di “smontare” le tesi complottiste e negazioniste spiegandone dinamiche, raccontandone i protagonisti, e analizzandone le strategie comunicative.

Molti dei termini in cui ci siamo imbattute nella nostra ricerca sono neologismi o rivisitazioni di una parola già esistente nel linguaggio comune, ma riutilizzata in un’ottica più politica legata al complotto e negazione della totalità della situazione in atto. È interessante notare come, col tempo, l’utilizzo sempre più frequente di alcuni termini abbia fornito loro una connotazione ben differente da quella diffusa in precedenza.

Avendo estratto i termini da testi di propaganda politica, articoli scritti da minoranze religiose, e manifesti scritti da invasati che cercano di promuovere le loro idee, le nostre fonti non sono sempre ufficiali, e i termini non sempre attestati su più fronti.

Per procedere nella compilazione del glossario Linguaggio dei complottisti Covid-19 ci siamo dapprima focalizzate sull’analisi delle fonti, sia ufficiali che ufficiose, e poi abbiamo cercato di individuare i termini più ricorrenti, significativi o interessanti. Le risorse linguistiche originarie da cui abbiamo estrapolato i termini sono spesso blog, post di Facebook, Twitter o altri social media. La forza di queste nuove correnti consiste nel lungo decorso che la pandemia ha avuto e sta tuttora avendo e nella mancanza di informazioni chiare e certe a livello scientifico sui tempi e modi di cura, le quali generano sconforto e ansia nella popolazione che si vede così attratta da spiegazioni che trovano una maggiore immediatezza.

Importante è stato il ruolo di neutralità che abbiamo sempre dovuto mantenere nella definizione di questo processo e che ha contraddistinto anche la compilazione delle definizioni dei termini. Abbiamo suddiviso la ricerca al nostro interno in base anche ad interessi personali e familiarità o meno con le tematiche in modo tale da ampliare sia il nostro bagaglio terminologico che quello delle colleghe.

L’estrazione della terminologia specifica è stata prettamente manuale: dopo una fase iniziale di ricerca e lettura di testi, abbiamo trascritto i termini in una iniziale raccolta di candidati, i quali sono poi stati selezionati e suddivisi per tipologia fino a raggiungere un numero di quindici, per poi venire inseriti nella tabella finale. Non ci siamo servite di concordancer o software dedicati in quanto trattasi di un ambito che necessita della disambiguazione umana per un’individuazione specifica dell’utilizzo in un dato contesto.

Abbiamo introdotto anche una serie di parole macedonia”, ovvero termini formati dall’unione di due parole già presenti nel linguaggio comune alle quali viene attribuito un nuovo significato dato dal loro accostamento innovativo e inusuale.

Il glossario Linguaggio dei complottisti Covid-19 è trilingue (italiano, inglese e francese) e vuole presentarsi come uno strumento utile a traduttori, linguisti, giornalisti ed esperti di comunicazione per trattare e meglio comprendere la terminologia di nicchia dei movimenti negazionisti e complottisti, senza incorrere in pericolosi fraintendimenti di significato.

AutoreFulvia Chesi, Elisa Di Feo, Valeria Rossini
data compilazione13/12/2020
Settore Eurovoc28 QUESTIONI SOCIALI
argomento eurovoc2826 vita sociale
parole chiavecomplotto, teoria, negazionismo, coronavirus, pandemia
argomentoLinguaggio dei complottisti rispetto alla pandemia Covid-19
lingueit, en, fr
n. voci15

Download “glossario Linguaggio dei complottisti Covid-19” 28_glossario-Linguaggio-dei-complottisti-Covid-19.xlsx – Scaricato 15 volte – 335 KB

Bibliografia – sitografia consigliata

Durante la nostra ricerca ci siamo imbattute in numerosi articoli, video e siti interamente curati da persone che diffondono tesi complottiste o che più semplicemente criticano la gestione della pandemia e le misure restrittive adottate da parte delle autorità. Tuttavia, abbiamo notato che questi materiali vengono molto spesso oscurati dai motori di ricerca in quanto non rispettano specifiche linee guida oppure vengono fatti comparire molto dopo i siti di fact checking, i quali analizzano le notizie che girano in rete “smascherando” quelle false, e gli articoli di giornali e siti autorevoli, i quali trattano tutte le teorie complottiste legate al covid-19 man mano che queste prendono piede tra la popolazione. Questo ci ha comunque permesso di risalire alle fonti che desideravamo: i siti di fact checking spesso riportano proprio articoli o citazioni di complottisti, mentre i giornali analizzano in dettaglio le dinamiche delle principali teorie del complotto, offrendoci così degli ottimi spunti.

“Faccia a faccia con i complottisti del Covid-19”, video postato da Le Iene, 5/05/2020, https://www.iene.mediaset.it/video/complottisti-covid-19-5g_775718.shtml, (consultato il 15/12/2020).

Commissione europea, Teorie del complotto: il legame con la COVID-19, https://ec.europa.eu/info/live-work-travel-eu/coronavirus-response/fighting-disinformation/identifying-conspiracy-theories_it#teorie-del-complotto-il-legame-con-la-covid-19, (consultato il 15/12/2020)

Poynter, Fighting the Infodemic: The #CoronaVirusFacts Alliance, https://www.poynter.org/coronavirusfactsalliance/, (consultato il 15/12/2020)

Rtbf.be, Mot-clé : FACT CHECKING CORONAVIRUS, https://www.rtbf.be/info/mot-cle_fact-checking-coronavirus?keyword=1411374, (consultato il 15/12/2020)

Glossari già esistenti sul tema

Trattandosi di un argomento molto particolare, e in continua evoluzione non abbiamo trovato glossari già esistenti sul tema da noi scelto. Inoltre, quando si tratta di teorie del complotto e duri attacchi di stampo politico alla gestione del Covid-19, non vengono utilizzati termini specifici o scientifici, bensì il più delle volte vengono usate parole comuni con un significato preciso in un modo improprio, che quindi necessitano di un lavoro di analisi del discorso, più complicato da inserire in un glossario. Tuttavia, sebbene non siano veri e propri glossari, ci siamo servite di vari articoli in rete che analizzavano e descrivevano certe parole utilizzate dai complottisti in questo periodo, specialmente i neologismi.

Raspopina, S., “From plandemic to breadcrumbs: conspiracy-theory slang”, The Economist, 17 settembre 2020, https://www.economist.com/1843/2020/09/17/from-plandemic-to-breadcrumbs-conspiracy-theory-slang, (consultato il 15/12/2020)

“Neologismi: mask shaming, no mask, mascherati…”, Terminologia etc., 9 giugno 2020, http://blog.terminologiaetc.it/2020/06/09/nuovo-significato-mascherarsi/, (consultato il 15/12/2020).

LEAVE A COMMENT